P.IVA 06273760154

Casalpusterlengo - P.zza Leonardo Da Vinci, 2 | Lodi - P.le G. Forni, 3 
amministrazione@cfpcons.lodi.it | PEC: cfpcons@pec.it Tel. 0371-30.649 

In COSA consiste?

Il contratto di Apprendistato Professionalizzante è finalizzato al conseguimento di una qualifica professionale, che si ottiene in seguito ad un percorso di formazione previsto nel Piano Formativo Individuale della persona interessata.

L’Apprendistato si configura infatti come un rapporto di lavoro in cui le due parti – azienda da un lato, lavoratore dall’altro – assumono reciprocamente degli obblighi, tra i quali essenziale è lo svolgimento da parte dell’apprendista di un percorso formativo.

Da qui la necessità che la ‘formazione professionalizzante’, tipicamente aziendale, sia integrata dall’offerta formativa pubblica, finalizzata all’acquisizione di ‘competenze di base e trasversali’.  

La durata del contratto non può essere superiore a 3 anni, elevabili a 5 anni per particolari profili professionali dell’artigianato.

Il monte ore complessivo dedicato alla formazione trasversale e di base è definitivo in relazione al titolo di studio:

  • 120 ore per chi possiede la licenza media

  • 80 ore per chi possiede il diploma

  • 40 ore per chi possiede la laurea.

Regione Lombardia, attraverso le Province, mette a disposizione delle aziende risorse per finanziare la formazione ‘trasversale e di base’ legata all’apprendistato e vede il CFP del Lodigiano quale unico partner pubblico della Provincia di Lodi accreditato a erogare la formazione obbligatoria.

In caso di esaurimento delle risorse pubbliche il CFP mette a disposizione delle aziende il proprio catalogo dell’offerta formativa.

Le aree dell’offerta formativa fanno riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali (QRSP) con particolare riferimento ai temi afferenti a:

  • relazioni e comunicazione in ambito lavorativo

  • economia e organizzazione aziendale

  • diritti e doveri del lavoratore e dell'impresa

  • sicurezza nell'ambiente di lavoro

  • competenze linguistiche e informatiche.

I contenuti vengono declinati in considerazione del profilo formativo contrattuale, del livello di scolarità dell’apprendista e delle competenze di base e trasversali acquisite nei percorsi IeFP certificate ai sensi della normativa regionale.

Gli allievi beneficiano di una didattica multidisciplinare: lezioni teoriche frontali, lezioni interattive, esercitazioni pratiche, analisi di casi della realtà aziendale.

Il corpo docenti è in buona parte costituito da professionisti operanti nel settore, il che assicura competenza ed esperienza maturata sul campo e un aggiornamento costante rispetto alle tendenze che si affermano.

Alla fine del percorso, l’apprendista avrà acquisito familiarità non solo con l’attività specifica svolta in azienda, ma potrà manifestare la propria abilità in corrispondenza alle competenze-chiave definite nella Raccomandazione 2006/962/CE del 18 dicembre 2006:

  • la comunicazione in madrelingua

  • la comunicazione nelle lingue straniere

  • la competenza matematica

  • le competenze base in scienza e tecnologia

  • la competenza digitale

  • imparare a imparare

  • le competenze sociali e civiche

  • lo spirito di iniziativa e di imprenditorialità

  • la consapevolezza e capacità di espressione culturale.

CHI ne può beneficiare?

 

L’Apprendistato professionalizzante riguarda lavoratori e aziende del territorio.

Apprendisti assunti ai sensi dell’art. 44 del D.lgs. n. 81/2015 con le seguenti caratteristiche:

  • giovani tra 17 e 29 anni in possesso di una qualifica professionale rilasciata dal sistema di IeFP e giovani tra 18 e 29 anni in possesso della licenza media

  • soggetti beneficiari di indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione, senza limiti di età (D.lgs. 81/2015, D.G.R. 23 dicembre 2015 - n. X/4676).

 

Tutte le aziende con sede legale o operativa nella Provincia di Lodi, che hanno assunto apprendisti a partire dal 1 gennaio 2018.

 

QUANDO?

 

Il percorso è a frequenza obbligatoria, la richiesta di iscrizione ai percorsi formativi deve pervenire entro 6 mesi dall’assunzione.

Quali sono i VANTAGGI dell’Apprendistato professionalizzante

Al termine del percorso formativo l’apprendista ottiene la certificazione delle competenze.

Il contratto di Apprendistato professionalizzante rappresenta una notevole possibilità di crescita culturale e di sviluppo, i cui vantaggi sono:

  • Per i giovani: la possibilità di aumentare le opportunità di entrare nel mercato del lavoro, grazie a un percorso personalizzato professionalizzante che agevola l’ingresso in azienda. 

  • Per le imprese: la possibilità di scegliere un giovane da formare e inserire in azienda a condizioni agevolate che prevedono uno sgravio contributivo.

Il Consorzio per la Formazione Professionale e l’Educazione Permanente, oltre a fornire la formazione di base e obbligatoria, certifica le competenze acquisite.

I corsi sono gratuiti per l’Apprendista e per l’Azienda, fino ad esaurimento delle risorse.

In caso di esaurimento del finanziamento Provinciale il CFP, propone alle aziende il Catalogo autofinanziato.

COME aderire?

 

Per accedere alla formazione obbligatoria finanziata, è necessario produrre la seguente documentazione:

  • Comunicazione obbligatoria al Centro per l’Impiego provinciale di Lodi dell’avvenuta assunzione in qualità di Apprendista  

  • Piano formativo

Codice fiscale e carta di identità dell’apprendista e del legale rappresentante dell’Azienda

 

CONTATTACI!

Il Consorzio per la Formazione Professionale e l’Educazione Permanente, oltre a fornire la formazione di base e trasversale obbligatoria, svolge questi servizi:

  • supporta l’Apprendista in tutte le fasi del suo percorso formativo

  • supporta l’Azienda nella richiesta del finanziamento pubblico

  • rilascia il certificato di competenze.

Contattaci

Sede di Lodi

Sara Scotti: tel. 0371-30.649 | mail scotti@cfpcons.lodi.it

Sede di Casalpusterlengo

Ettore Milesi: tel. 0377-84.367 | mail milesi@cfpcons.lodi.it