P.IVA 06273760154

Casalpusterlengo - P.zza Leonardo Da Vinci, 2 | Lodi - P.le G. Forni, 3 
amministrazione@cfpcons.lodi.it | PEC: cfpcons@pec.it Tel. 0371-30.649 

In COSA consiste?

Consiste in un tirocinio curricolare inserito nel programma dei corsi di formazione professionale erogati dal nostro Centro da svolgere in azienda.  Un percorso che permette ai ragazzi di mettere in pratica le conoscenze teoriche e le competenze acquisite a scuola.

Il Consorzio per la Formazione Professionale e l’Educazione Permanente (‘soggetto promotore’) individua un’azienda (‘soggetto ospitante’) interessata ad accogliere l’allievo per un periodo di tirocinio che deve rappresentare per lo studente un “esperienza formativa significativa”.

Attraverso un’attività di matching che prende in considerazione profilo e attitudini dello studente da un lato e mansioni/contesto lavorativo dall’altro, il tirocinante viene assegnato a un’azienda nella quale svolgere le attività previste nel ‘Progetto Formativo Individuale’ (PFI), specifico per ogni allievo.

Nel PFI sono individuate le figure di riferimento per l’attuazione dell’esperienza formativa: il ‘tutor aziendale’ e il ‘tutor formativo’ (individuato dal CFP).

Una Convenzione tra ente promotore ed ente ospitante disciplina la collaborazione e la presenza del ragazzo in azienda.

L’alternanza rappresenta un elemento caratterizzante nei percorsi di formazione professionale di Regione Lombardia. La durata del percorso ASL è variabile a seconda dell’annualità frequentata:

  • 250 ore in II

  • 300 ore in III

  • 416 ore in IV

La flessibilità caratteristica della formazione professionale consente di personalizzare il percorso e di ampliare la durata dell’alternanza e, nel rispetto della normativa regionale, di attivare percorsi di alternanza anche in I.  La continuità è connaturata al percorso formativo: possono essere attivati percorsi anche nel periodo estivo.

Al termine del percorso lo stage viene valutato dall’azienda e dal CFP e conseguentemente viene rilasciata una Certificazione delle competenze acquisite. La valutazione dello stage concorre a definire:

  • la valutazione globale dell’anno formativo

  • il passaggio alla classe successiva

  • l’ammissione all’esame finale

 

CHI ne può beneficiare?

 

Ai percorsi di alternanza possono aderire sia gli studenti che frequentano i percorsi di formazione professionale del CFP che le aziende del territorio.

Giovani:

  • Il sistema della formazione professionale, di natura flessibile, consente di attivare periodi di alternanza scuola-lavoro già a partire dai 15 anni di età.

Aziende:

  • Tutte le attività produttive del territorio, che ricerchino profili di Operatore nell’ambito della Logistica o della Grafica. 

QUANDO?

I progetti di alternanza scuola-lavoro seguono il calendario scolastico. Di norma si avviano:

  • a novembre i percorsi delle classi quarte

  • a gennaio i percorsi delle classi terze

  • ad aprile i percorsi delle classi seconde

La diversa periodizzazione dipende dal fatto che i livelli di padronanza delle competenze variano in rapporto alla classe frequentata.

 

QUALI sono i VANTAGGI?

I giovani hanno l’opportunità di:

  • avvicinare e toccare con mano le sfide del mondo del lavoro, misurando innanzitutto le proprie aspettative con quelle della realtà aziendale in cui sono inseriti e testare le conoscenze maturate nel percorso formativo.

  • Il periodo speso in azienda consente al ragazzo di acquisire competenze tecnico-professionali concrete ma anche di affinare un importante bagaglio di competenze trasversali che potrà spendere con profitto ovunque si indirizzi il suo futuro lavorativo. 

  • Questi percorsi danno inoltre ai giovani la possibilità di un guadagno mentre studiano: l’apprendistato è infatti un contratto di lavoro remunerato, mentre nel caso del tirocinio è facoltà dell’azienda riconoscere allo stagista un’indennità.   

  • Il considerevole monte ore per le attività di Alternanza offre agli studenti la possibilità di entrare in contatto con un’azienda e farsi conoscere per un possibile inserimento lavorativo.

Le aziende hanno la possibilità di:

  • disporre in organico di una giovane risorsa a costo zero (alternanza) contribuendo alla sua formazione

  • beneficiare di sgravi contributivi e incentivi fiscali

  • conoscere e formare un giovane in funzione delle proprie esigenze.

 

I dati sostengono l’importanza di investire - in modo strutturale e non più sperimentale - in misure che favoriscano il collegamento diretto fra il mondo della formazione e la spendibilità professionale in azienda degli studenti.

COME aderire?

 

Sei un’azienda interessata ad accogliere uno studente in alternanza?

Il CFP, ente accreditato da Regione Lombardia per i servizi alla Formazione e Lavoro, può assisterti in tutte le fasi di realizzazione del progetto.

Contattaci

Sede di Lodi

Sara Scotti: tel. 0371-30.649 | mail scotti@cfpcons.lodi.it

Sede di Casalpusterlengo

Ettore Milesi: tel. 0377-84.367 | mail milesi@cfpcons.lodi.it

Realizzato con il sostegno di

POR FSE 2014-2020 / OPPORTUNITÀ E INCLUSIONE