Al lavoro per il lavoro

Percorsi di formazione professionale e

accompagnamento multidisciplinare per persone

sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria

al-lavoro-per-il-lavoro.jpg

In COSA consiste?

 

Il progetto ‘Al lavoro per il lavoro’, intende sviluppare interventi di accompagnamento all’inclusione sociale e lavorativa delle persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria, tramite percorsi di formazione professionale e accompagnamento multidisciplinare.

E’ finanziato dalla Regione Lombardia con fondi propri per una cifra di 132.400 euro e si pone in continuità con gli interventi realizzati all’interno del progetto denominato Sis.Ac.T (Sistema di Accoglienza Territoriale).

Per la realizzazione del progetto il CFP del Lodigiano collabora con gli operatori del S.I.L. e dello Sportello F.U.O.R.I.

L’obbiettivo di favorire l’inserimento lavorativo delle persone detenute oppure in esecuzione di pena viene realizzato accompagnandole nel difficile processo di reinserimento socio-lavorativo attraverso tirocini e/o “messa in situazione” in aziende disponibili.

Al termine di un percorso ne è previsto il riconoscimento tramite la certificazione delle competenze maturate, al fine di rafforzare le condizioni di occupabilità futura della persona che lo ha completato con successo.

Quali VANTAGGI?

 

‘Al lavoro per il lavoro’ presenta, a quanti ne possono usufruire, una serie di occasioni importanti di crescita personale e indubbie condizioni di vantaggio lavorativo. 

Sul versante delle persone detenute:

  • Miglioramento della percezione di sé e del proprio ruolo nella società, rimettendo in gioco talenti e capacità nella direzione del bene proprio ed altrui

  • Incremento delle competenze personali e valutazione di una loro possibile spendibilità nel contesto territoriale

  • Attivazione di un tirocinio extracurriculare

  • Certificazione delle competenze mediante rilascio di un attestato.

 

Sul versante delle aziende:

  • Accompagnamento da parte di operatori qualificati nella comprensione e gestione delle persone detenute, in ottica relazionale prima ancora che professionale, che consente di non sostenere in solitudine i pregiudizi e le incognite inevitabili del percorso

  • Supporto tecnico e professionale per l’adeguato lavoro di preparazione dell’ambiente all’accoglienza della persona formata, che risulta assai prezioso in vista dell’inserimento lavorativo successivo

  • Riconoscimento sociale di un ruolo attivo in un’azione rilevante e degna di nota.

Anche per quanto riguarda il territorio in senso lato il progetto presenta ricadute positive.

Tra esse una miglior definizione della rete di lavoro inter-istituzionale ed associativa mediante l’istituzione di una cabina di regia fra i partners, il coordinamento delle azioni e la costituzione dell’equipe multidisciplinare di lavoro. Si tratta di un’occasione per modellare una positiva relazione tra attori paritetici che hanno interesse nel condurre il medesimo progetto e le sue fasi: dalla selezione dei beneficiari alla definizione dei percorsi delle singole persone sino all’accompagnamento propedeutico al lavoro in azienda. 

Non ultimo, gravide di ricadute benefiche per la maturazione di consapevolezza della comunità locale sono la diffusione dei risultati e la sensibilizzazione attraverso incontri pubblici sia ‘generici’ sia mirati con le imprese e/o le associazioni datoriali.

CHI?

 

‘Al lavoro per il lavoro’ si rivolge alle persone detenute e a quante sono in esecuzione di pena.

 

Sul versante dell’azienda i destinatari sono tutte le imprese della provincia di Lodi.

 

I progetti e i percorsi di inserimento lavorativo sono curati e realizzati in una rete territoriale di soggetti che vede quale capofila Capofila il CE.SVI.P. Lombardia. I partners sono il Consorzio per la Formazione Professionale e l’Educazione Permanente (CFP) del Lodigiano, l’Azienda Speciale Consortile del Lodigiano per i servizi alla persona, l’Associazione Loscarcere - Lodi, l’Associazione Il Gabbiano onlus, la Cooperativa Sociale Servizi Mosaico, l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Lodi, la Legacoop Lombardia e la Camera del Lavoro - CGIL di Lodi.


QUANDO?

 

Il Progetto ha durata biennale. È stato avviato nel mese di dicembre 2018 e si concluderà nel dicembre 2020.

 

Contatti

Referenti: Sara Scotti

 

Sede di Lodi - P.le G. Forni, 3

tel. 0371-30.649 | mail scotti@cfpcons.lodi.it

P.IVA e CF 06273760154

Casalpusterlengo - P.zza Leonardo Da Vinci, 2 | Lodi - P.le G. Forni, 3 
amministrazione@cfpcons.lodi.it | PEC: cfpcons@pec.it Tel. 0371-30.649